Cerca
Close this search box.
Gradoli: il paese dell’Aleatico e della Fratellanza del Purgatorio
Gradoli sorge sul versante settentrionale del lago di Bolsena, disposto su uno sperone di tufo a 475 metri di altezza e circondato da boschi e fossati.

Il paese dell’Aleatico e della Fratellanza del Purgatorio

Probabilmente il nome prende origine dalla ripida scala che accedeva al maestoso castello fatto costruire nella zona “Pergola” e che in latino è chiamata “gradus”. Oggi del castello rimane soltanto una torre rotonda inglobata in una casa privata.

Prima cosa visibile agli occhi dei visitatori è il Palazzo Farnese, un imponente edificio cinquecentesco che si erge a guardia del borgo e fatto costruire come residenza estiva del papa Paolo III e della famiglia Farnese. Nelle stanze affrescate potete visitare il Museo del Costume Farnesiano e visionare una affascinante collezione di abiti d’epoca, armi e utensili.
Nei pressi del palazzo si trova la Collegiata di Santa Maria Maddalena che a seguito di un incendio venne ricostruita in stile barocco e venne consacrata nel 1708. Fuori le antiche mura, ma inglobata nel centro storico, è situata la Chiesa di San Pietro in Vinculis, il cui interno è stato rimaneggiato nel XVIII secolo.
Tra le altre chiese degne di nota ci sono la Chiesa di San Vittore e la Chiesa di San Magno. La prima sembra sia stata fatta costruire sui resti di un edificio romano situato sulla strada che univa le città etrusche di Bisenzio e Sovana. La seconda, invece, è situata sulle rive del Lago di Bolsena per volere dell’Ordine dei Cavalieri di Malta nel XIV secolo.

Eventi a Gradoli

Tanto folklore a Gradoli e la manifestazione più curiosa da non perdere è: le “Tantavecchie”. Gruppi di persone, nelle tre serate che precedono l’epifania, percorrono le vie del paese scuotendo ogni oggetto che produca rumore con l’intento di scacciare le streghe.
Il mercoledì delle Ceneri si svolge il Pranzo del Purgatorio e tra luglio e agosto la Sagra dell’Aleatico; degustazioni del vino DOC Aleatico e stand gastronomici di prodotti tipici.
Il 19 agosto vi aspetta invece la Festa di San Magno in prossimità del lago con l’usuale processione accompagnata da bande musicali.